Il Cece di Cicerale

  • Stampa

Cece di Cicerale

Nel Cilento nasce questo piccolo gioiello naturale: il cece di Cicerale, esattamente nel piccolo comune di Cicerale che dà appunto il nome al prodotto; questo è un tipo di cece che poco ha che vedere con i ceci che comunemente si usano in cucina, ed è tra i prodotti tipici del Cilento più apprezzati.

Coltivato sin dall'anno Mille, venne poi con il tempo messo da parte per lasciare posto a coltivazioni che "avrebbero" portato più soldi.

Ripresa la coltivazione, il Comune regala ai vecchi contadini del luogo i semi e il fertilizzante biologico, per far si che venga dato finalmente il giusto riconoscimento ad un prodotto che nella sua semplicità risulta essere meraviglioso.

Nello stemma comunale di Cicerale compare la piantina del cece con la scritta in latino "Terra quae cicera alit" (la terra che il cece preferisce), come per sottolineare l'importanza di questo piccolo gioiello, per tutta la gente del posto.

Queste piante vengono coltivate esclusivamente con metodo biologico,sono ancora raccolte a mano e sgranate battendole delicatamente con bastoni, per far si che si separino i bacelli dal frutto.

Il cece è piccolo e un pò più scuro dei ceci normali,grande resa, in quanto l'umidità contenuta nei ceci è davvero bassa,questo fà si che in fase di cottura si ingrossi in modo esponenziale.

Sono buonissimi anche solo bolliti e conditi con olio e sale, ma la tradizione cilentana li ha esaltati in tante ricette, che potrete ritrovare nella nostra omonima sezione.

Condividi questo articolo: