I Giorni degli Oli Extravergini delle DOP Campane

  • Stampa

olio dop cilentoMartedì 8, mercoledì 9 e giovedì 10 aprile 2008, dalle ore 18 alle ore 23, a Battipaglia, a “La Fabbrica dei Sapori…”, si svolgeranno “I Giorni degli Oli Extravergini delle DOP Campane”.

La manifestazione, ideata e promossa da Fabbrica dei Sapori, dal giornalista Luciano Pignataro (www.lucianopignataro.it) in collaborazione con il Consorzio di Tutela dell’olio DOP Colline Salernitane, vuole stimolare operatori e consumatori ad una maggiore conoscenza e uso degli oli DOP e offrire ad essi gli strumenti culturali e tecnico-scientifici indispensabili per orientarsi nella scelta delle diverse tipologie ed etichette, tenendo conto non solo della qualità ma anche della sicurezza alimentare.

La location è quella consueta: l'antica fabbrica conserviera restaurata e trasformata in centro polifunzionale, cuore, laboratorio e sede di degustazione dei marchi Ciripizza e Pizzia strutturato con spazi dedicati alla valorizzazione e all’utilizzo dei prodotti tipici.

Sarà un’occasione importante per promuovere l’intera filiera degli oli extravergine di oliva DOP campani (Colline Salernitane, Cilento e Penisola Sorrentina) e per stabilire rapporti diretti tra i produttori e i consumatori.

Ogni sera si terranno approfondimenti e abbinamenti con gli oli DOP e importanti chef presenteranno piatti della tradizione campana. Verranno illustrati tutti i passaggi dal prodotto finito alla materia prima, secondo un percorso certo, per la massima garanzia nei confronti del consumatore, verranno presentati i volti dei protagonisti del processo produttivo e verranno spiegate le proprietà nutrizionali e salutistiche del prezioso oro liquido.

I visitatori potranno anche partecipare a laboratori e sedute di assaggio coordinate da esperti della Camera di Commercio di Salerno (su prenotazione), assistere alla presentazione de “L’Extravergine 2008 - Guida ai migliori oli del mondo di qualità accertata” di Marco Oreggia e al convegno scientifico promosso dal dott. Eugenio Luigi Iorio, Presidente dell’Osservatorio Internazionale dello Stress Ossidativo, sul tema “La qualità nutrizionale dell’olio extra vergine d’oliva DOP. Questione di etichetta?” nel corso del quale sarà presentato, in esclusiva mondiale, l’innovativo kit “Svelarancido®”, messo a punto dal chimico pientino Mauro Carratelli e approvato dall’Osservatorio Internazionale dello Stress Ossidativo, a tutela del consumatore.

I visitatori potranno anche acquistare gli oli esibiti in mostra e offerti in degustazione in comode lattine da tre litri proposte a un prezzo promozionale.

Fonte : www.cilento.it


IL PROGRAMMA

Le ragioni dell’olio

MARTEDÌ 8 APRILE
• Breve presentazione della manifestazione e delle aziende partecipanti.
• Sedute di assaggio per consumatori e appassionati a cura della Camera di Commercio di Salerno (su prenotazione).

I dolci e l’olio, il gusto sublime.
Lectio magistralis di Pietro Rispoli
Laboratorio (su prenotazione)

Serata a tema. Le zuppe di mare e di terra di primavera.
Ospite: la DOP Penisola Sorrentina.
Valentina Martone del Megaron di Paternopoli
Carmine Laureana del Ceppo di Agropoli
Danilo Di Vuolo dell’Hotel Capo La Gala di Vico Equense

Dolce all’olio.
Pietro Rispoli, Masseria della Nocciola.

MERCOLEDÌ 9 APRILE
• Sedute di assaggio per consumatori e appassionati a cura della Camera di Commercio di Salerno (su prenotazione).
• Incontro scientifico promosso dal dott. Eugenio Luigi Iorio, Presidente dell’Osservatorio Internazionale dello Stress Ossidativo, sul tema “La qualità nutrizionale dell’olio extra vergine d’oliva DOP. Questione di etichetta?”. Interverrà il chimico Mauro Carratelli, ricercatore di fama mondiale per gli studi sullo stress ossidativo. In occasione dell’evento verrà presentato il kit “Svelarancido®”, una novità assoluta a tutela del consumatore.
• Presentazione delle fasi del processo produttivo dell’olio extra vergine di oliva DOP campano.

La pizza e l’olio, il gusto collettivo.
Lectio magistralis a cura di Antica Pizzeria Brandi e Cosimo Mogavero - Ciripizza
Laboratorio (su prenotazione)

Serata a tema. Giovani chef, il riso e l’olio d’oliva.
Ospite: la DOP Colline Salernitane
Marco de Luca del Ristoro degli Angeli di Salerno
Raffaele Pappalardo del Conte Andrea di Salerno
Francesco Tammaro del San Pietro di Cetara

Dolce all’olio
Antonio Ruggiero, Fortezza Normanna di Pietravairano

Presentazione de
“L’Extravergine 2008. Guida ai migliori oli del mondo di qualità accertata”.
Cucina e Vini Editrice
Diletta De Sio intervista l’autore Marco Oreggia


GIOVEDÌ 10 APRILE
Lectio magistralis di Gaetano Avallone
La frutta e l’olio, un’associazione possibile
Laboratorio (su prenotazione)

Serata a tema: La pasta, l’olio d’oliva e il pomodoro San Marzano DOP
Ospite: la DOP Cilento.
Adriano e Giovanni Longo della Pergola di Paestum
Nando Melileo della Cantinella sul Mare di Villammare di Vibonati
Raffaele Vitale di Casa del Nonno 13 di Mercato San Severino

Dolce all’olio
Sal De Riso

Olio da leggere
Guida all’Olio d’oliva della Campania
Diletta De Sio – Francesco Aiello
Edizioni dell'Ippogrifo

VINI IN ABBINAMENTO
• Fiano di Avellino docg 2007, Greco di Tufo docg 2007, Aglianico 2006 Irpinia doc
Donna Chiara, Montefalcione

Fonte : www.cilento.it


IL PRODOTTO

La produzione dell’olio extravergine di oliva affonda le sue radici in una tradizione secolare. Infatti, già Plinio, nel 79 d.C., lo classificava in cinque qualità: oleum ex albis ulivis (proveniente dalla spremitura delle olive verdi), oleum viride (proveniente da olive raccolte a uno stadio più avanzato di maturazione), oleum maturum (proveniente da olive mature), oleum caducum (proveniente da olive raccolte a terra) e oleum cibarium (proveniente da olive bacate e destinato all’alimentazione degli schiavi).
Columella – un grande conoscitore di agricoltura vissuto nel I secolo d.C. – scriveva nel suo trattato De Rustica “Olea prima omnium arborum est”, cioè l’ulivo è il primo di tutti gli alberi.
Oggi il comparto olivicolo rappresenta non solo un importantissimo aspetto della cultura della Campania ma anche una delle risorse più importanti del settore agro-alimentare della regione e, quindi, della sua economia.
Con le sua 200mila tonnellate di olive e le sue 40mila tonnellate di olio all’anno, pari ad oltre il 6% della quantità prodotta in tutta l’Italia, la Campania si colloca al quarto posto fra tutte le regioni produttrici di olio.
La provincia di Salerno ha 38.997 ettari coltivati a uliveto, nei quali viene prodotto il 53% di tutto l’olio campano. Al secondo posto c’è la provincia di Benevento, che ne produce il 23%.
La Campania, oltre a una tradizione olivicola millenaria, vanta un patrimonio varietale estremamente ricco e variegato. Infatti, gli ambienti di coltivazione sono estremamente diversificati: si va dalle coste soleggiate della provincia di Salerno e della Penisola Sorrentina fino agli olivi dell’Irpinia coltivati a 700 metri sul livello del mare, passando per le aree collinari interne del Casertano e Beneventano. Ciò contribuisce a rendere ogni cultivar unico e difficilmente replicabile altrove.
Un olio extra vergine di oliva per fregiarsi della DOP, ovvero Denominazione di Origine Protetta, deve soddisfare i requisiti stabiliti dal Regolamento CEE 2081/92. Tutte le fasi del processo produttivo devono essere realizzate nell’area geografica protetta e nel rispetto del relativo Disciplinare di Produzione, il quale specifica le modalità di ottenimento, le caratteristiche organolettiche e analitiche che l’olio deve possedere al momento dell’immissione al consumo e, infine, le modalità di designazione e presentazione del prodotto finito.
Protagonisti della manifestazione saranno le tre DOP di olio extravergine di oliva della Campania già riconosciute dalla Comunità Europea: Colline Salernitane, Cilento e Penisola Sorrentina.

Fonte : www.cilento.it

 

L’OBIETTIVO DELL’EVENTO

L’obiettivo primario della manifestazione è quello di stimolare operatori e consumatori ad una maggiore conoscenza ed uso degli oli DOP ed offrire ad essi gli strumenti culturali e tecnico-scientifici indispensabili per orientarsi nella scelta delle diverse tipologie ed etichette, tenendo conto non solo della qualità ma anche della sicurezza alimentare. In tale contesto, la promozione dell’intera filiera degli oli extravergine di oliva DOP campani, Colline Salernitane, Cilento e Penisola Sorrentina, costituirà il cuore dell’evento.
Per dare consistenza e forma a tali obiettivi, “La Fabbrica dei Sapori…” si proporrà come collegamento reale tra i produttori ed i consumatori affinché tra di loro si stabiliscano rapporti diretti, riducendo al minimo le fasi di intermediazione, nell’ottica della sempre più auspicata “filiera corta”. A tale scopo, non solo saranno pubblicati i recapiti di tutti i produttori sul sito Internet de “La Fabbrica dei Sapori…” - www.lafabbricadeisapori.it - ma saranno anche messi in vendita ai visitatori, in comode lattine da tre litri proposte a un prezzo speciale, gli oli esibiti in mostra ed offerti in degustazione.
In piena linea con questi obiettivi sarà la presentazione al pubblico, in esclusiva mondiale, dell’innovativo kit “Svelarancido®”, messo a punto dal chimico pientino Mauro Carratelli e approvato dall’Osservatorio Internazionale dello Stress Ossidativo, a tutela del consumatore.

Fonte : www.cilento.it

{mospagebreak  heading=Descrizione&title=Articolazione}

L’ARTICOLAZIONE DELL’EVENTO

L’evento, articolato in tre serate, secondo la formula già sperimentata per il “salottino della birra artigianale”, prevede una serie di momenti informazione e di formazione, a carattere sia teorico che pratico, nel corso dei quali verrà offerta al visitatore la più ampia panoramica sugli oli extravergini di oliva ed in particolare su quelli campani che si fregiano del prestigioso marchio di Denominazione di Origine Protetta (DOP): Colline Salernitane, Cilento e Penisola Sorrentina. Non verranno trascurati gli aspetti di più immediato impatto sul consumatore, quali le variabili in grado di incidere maggiormente sul rapporto costo/benefici.

Nel corso dei momenti di informazione, tenuti da esperti del settore, verranno proposte e discusse la storia e le diverse tradizioni legate alla produzione dell’olio di oliva. Si passerà, quindi, alla descrizione delle varie fasi del processo produttivo e verranno presentati i volti dei loro protagonisti. Così, in un’ottica di totale trasparenza e rintracciabilità del prodotto, verrà offerta ai visitatori la possibilità di accedere virtualmente a tutti i passaggi che risalgono dal prodotto finito alla materia prima, secondo un percorso certo, per la massima garanzia nei confronti del consumatore. Non mancherà l’opportunità di soddisfare piccole e grandi curiosità legate al mondo dell’olio (es. qual è l’olio migliore per la frittura?) ma, soprattutto, verranno spiegate le proprietà nutrizionali e salutistiche del prezioso oro liquido, che sono strettamente legate alla qualità ed alla sicurezza alimentare del prodotto finito. Arricchiranno il già appetitoso paniere, un convegno scientifico, le Lectio Magistralis di famosi chef, pizzaioli e pasticcieri, che proporranno le più ardite creazioni, e le presentazioni di importanti iniziative editoriali, come “L’Extravergine 2008. Guida ai migliori oli del mondo di qualità accertata” di Marco Oreggia.

Nel corso dei momenti di formazione ai gruppi di visitatori che si saranno prenotati verrà offerta la possibilità di partecipare a laboratori e degustazioni guidate, coordinate da esperti della Camera di Commercio di Salerno. L’occasione sarà propizia per risalire dalle proprietà organolettiche alla qualità di un olio, alla sua “storia”, dall’albero alla bottiglia. Gli abbinamenti tra olio e piatti della tradizione campana costituiranno il momento più elevato di questa esperienza sensitiva e sensoriale.

Fonte : www.cilento.it


In collaborazione con


Associazione Italiana Sommelier
REGIONE CAMPANIA
A.M.I.R.A. Paestum
Borgo di Terravecchia

La Fabbrica dei Sapori...” - Via Spineta, 84/C - Battipaglia (Sa)
Info: 0828.630021

www.lafabbricadeisapori.it
www.lucianopignataro.it

 

Condividi questo articolo: