La Primula Palinuri - il fiore simbolo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
Il logo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
carrube

Il territorio del Parco Nazionale del CilentoLe aree protette del Parco Nazionale del CilentoI musei del Parco Nazionale del CilentoSiti Archeologici del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di DianoItinerari del Parco nazionale del CilentoFlora del Parco Nazionale del CilentoFauna del Parco Nazionale del CilentoFigli e ospiti illustri del CilentoStoria del Parco Nazionale del CilentoMiti e leggende del Parco nazionale del CilentoProdotti tipici del CilentoRicette del CilentoTradizioni del Parco Nazionale del Cilento

La Madonna di Costantinopoli e la Sua festa

B. V. Maria di CostantinopoliLa festa della Madonna di Costantinopoli è la più spettacolare che si tiene ad Agropoli e si celebra il 24 luglio.La tradizione vuole che un quadro della Madonna sia stato ritrovato in mare da alcuni marinai dopo una tempesta.  Portata sulla terraferma, la scelsero quale loro protettrice, edificando in suo onore una cappella nell’antico nucleo fortificato.In occasione di uno dei tanti attacchi al borgo da parte dei feroci saraceni,  la chiesa fu depredata, con l’asporto sacrilego di arredi e oggetti sacri, fra i quali appunto la Sacra effige di Maria. All’atto di salpare, la leggenda vuole che le veloci galere non riuscissero in alcun modo a prendere il largo a causa di una forza sovrannaturale, che con venti e maree sfavorevoli impedivano alle navi di partire. I pirati riuscirono a salpare solo quando decisero di lasciare in prossimità della spiaggia la Sacra immagine. Questo episodio confermerebbe la logica che come da tradizione è la Divinità a decidere quale e dove sia la sua dimora, pertanto con quel fenomeno misterioso, la devozione popolare interpretò la volontà di rimanere in terra di Agropoli. La Madonna  veniva implorata  nei gravi momenti di difficoltà, come durante l’imperversare delle pestilenze, che secoli fa mieterono numerose vittime in tutto il Cilento, oppure quando si scatenavano violente tempeste. Chi attendeva il ritorno dei propri cari usciti in mare supplicava la Vergine affinché tutti fossero ritornati a casa sani e salvi.

la chiesa della madonna di costantinopoliLa chiesetta dedicata alla Vergine di Costantinopoli, è ubicata nell’antico Kastron e domina la maestosa rupe a picco sul mare. E’ sicuro che in origine la statua della Madonna fosse di  proporzioni minori rispetto all’attuale e che quasi sicuramente,  fu sottratta alla furia devastatrice delle orde della mezzaluna, rappresentate dalle flottiglie dei pirati agli ordini del feroce Corsaro Khair-ed- din (1465 – 1546), conquistatore di Tunisi e nascosta o trasportata in anfratti o luoghi ritenuti sicuri.

La  festa della “Madonna venuta dal mare” si svolge il 24 luglio. Dopo il suo passaggio fra i vicoli e le viuzze di quel borgo che secoli fa l’ospitò per la prima volta, la statua viene accompagnata in processione  sul mare  da centinaia di diportisti e pescatori, che danno luogo ad una suggestivo momento di fede e di raccoglimento.  Come ogni anno la statua è portata in processione per la città, e poi fino al porto dove viene imbarcata su un peschereccio e portata in giro per il mare seguita da centinaia di barche di pescatori e fedeli. Al termine della festa civile, fantastico è anche lo spettacolo in mare di fuochi pirotecnici.

Qualche anno fa una grande statua marmorea della B. V. di Costantinopoli è stata collocata al termine della barriera frangiflutti del porto: tutti i viandanti del mare,  non mancano di affidarsi a Lei prima di uscire dalle tranquille acque portuali, non mancando poi di ringraziarla per la sua materna protezione quando saranno di ritorno per calare l’ancora e  per far ritorno alle proprie case

la statua della madonna all'entrata del porto

.

 

 

Condividi questo articolo:

Prossimi eventi

0razio Lembo . 22 Novembre 2012
In occasione del Natale 2012 torna puntuale "Mercatoinfesta", Mostra Mercato di artigianato e di sap...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
La Sagra del Fagiolo fa emergere dal passato le antiche taverne e con esse i personaggi caratteristi...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
Lungo le vie del suggestivo centro storico di Perito, un unico e intenso profumo di pietanze tipiche...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
La Transmarathon è una corsa estrema a tappe sui sentieri e sulle strade del Parco Nazionale del ...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
Durante la seconda guerra mondiale, tra il 28 ed il 29 marzo 1941 nelle acque a sud del Peloponneso,...