La Primula Palinuri - il fiore simbolo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
Il logo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
carrube

Il territorio del Parco Nazionale del CilentoLe aree protette del Parco Nazionale del CilentoI musei del Parco Nazionale del CilentoSiti Archeologici del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di DianoItinerari del Parco nazionale del CilentoFlora del Parco Nazionale del CilentoFauna del Parco Nazionale del CilentoFigli e ospiti illustri del CilentoStoria del Parco Nazionale del CilentoMiti e leggende del Parco nazionale del CilentoProdotti tipici del CilentoRicette del CilentoTradizioni del Parco Nazionale del Cilento

LUNEDÌCINEMA 2017: Arci Aut Aut e la nuova rassegna di cineforum dedicata a Pandora, dal 30 gennaio presso il Cinema Bertoni di Battipaglia

LUNEDÌCINEMA 2017: Arci Aut Aut e la nuova rassegna di cineforum dedicata a Pandora, dal 30 gennaio presso il Cinema Bertoni di Battipaglia

Come ogni anno torna a Battipaglia il cineforum firmato Aut Aut, presso il Bertoni: LunedìCinema, per il 2017 ispirato a Pandora, il mito della vita e delle sue deformazioni, ma anche della speranza, orizzonte verso cui dobbiamo tendere.
Diversi cambiamenti per l’Associazione, attiva in città dal 2006, ma gli obiettivi sono rimasti per lo più invariati: delineare un’alternativa culturale che possa contribuire a migliorare e diversificare l’offerta cittadina e territoriale, contro una certa sacralità del nulla, che sembra aver attanagliato la politica nostrana e le aspettative della cittadinanza. Questo il nuovo manifesto di Aut Aut, dal 2017 affiliata all’ARCI e dalla fisionomia completamente rinnovata: nuovo direttivo, sede ristrutturata, novità anche per la rassegna, a partire dagli abbonamenti emessi direttamente dal circolo battipagliese e dalla presentazione dei film.
In quest’ottica la scelta del tema: Pandora. – L’Associazione riparte con una scelta dei film espressione di ogni singolo socio, entro una visione organica, articolata intorno a diversi temi, che riflettono quel caleidoscopio che è la società in cui viviamo, spaziando nel tempo e nello spazio, dalla Cina al Venezuela, a Ostia a Newcastle a Hitler che torna improvvisamente a Berlino nel 2013. È un vaso di Pandora, portatore di tanti doni, dai quali noi vorremmo liberare la speranza. Ma si devono creare le condizioni. A partire dai rigeneratori sociali e ambientali, che possono produrre dibattito, consapevolezza e benessere. A questo proposito per il futuro sarebbe auspicabile – così Valentina Del Pizzo, presidente di Arci Aut Aut – un cineforum più social, organizzato in partnership con i Servizi Sociali del Comune e con altre associazioni cittadine, che ci consenta di raggiungere le fasce deboli del nostro contesto, in un’ottica di inclusione, a partire dai portatori di handicap, ai giovani inoccupati, agli immigrati. – Una proposta avanzata dall’Associazione già in passato, che noi abbiamo intenzione di perseguire come tutto il percorso intrapreso ormai 10 anni fa – continua Alessandro Terribile, tesoriere del circolo –, affidandoci alle nostre capacità organizzative e alla solidarietà di quanti, a vario titolo, partecipano, perché c’è ansia di partecipare, va solo stimolata con la credibilità della proposta. Abbiamo una sede rimessa a nuovo, che ci piacerebbe venga utilizzata anche dalle altre associazioni e da liberi cittadini, con l’auspicio Arci Aut Aut possa vedere incrementato il numero dei propri soci per l’anno in corso, essendo anche aperto il tesseramento. È ubicata in via Olevano, n. 154. Colgo l’occasione per ringraziare i nostri partner, Libreria Mondadori e Radio Castelluccio, insieme a Hotel Palace, Pizzeria Sandokan, Ottica Mauro, Hard&Soft House, Plasticart, EcoCarWash, Cose Così, DDCars, Studio Fotografico Focus, La Creanza, Imaco, Carta Bianca, sperando di avere, prima o poi, anche una Cinema comunale –.
Di seguito il programma, otto film per otto lunedì, a partire dal 30 gennaio, alle ore 20:30: si inizia con Land of mine. Sotto la sabbia di Martin Zandvliet, quindi il 6 febbraio Non essere cattivo di Claudio Caligari; il lunedì successivo Al di là delle montagne di Jia Zhang. Si prosegue con Dio esiste e vive a Bruxelles di Jaco Van Dormael lunedì 20 febbraio, lunedì 6 marzo sarà la volta della commedia Torno da mia madre di Éric Lavaine, quindi di Ti guardo di Lorenzo Vigas il 13 marzo, il 20 marzo di Lui è tornato di David Wnendt, per chiudere il 27 marzo con Io, Daniel Blake di Ken Loach.
Prevendite abbonamenti – 15€ per l’intera rassegna – a Battipaglia presso Libreria Mondadori, via Mazzini; il Chiosco di Andreas Valentino Rinaldi, piazza della Repubblica, dopo le 20; il Cinema Teatro Bertoni, prima di ogni proiezione.

Condividi questo articolo:

Prossimi eventi

0razio Lembo . 22 Novembre 2012
In occasione del Natale 2012 torna puntuale "Mercatoinfesta", Mostra Mercato di artigianato e di sap...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
La Sagra del Fagiolo fa emergere dal passato le antiche taverne e con esse i personaggi caratteristi...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
Lungo le vie del suggestivo centro storico di Perito, un unico e intenso profumo di pietanze tipiche...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
La Transmarathon è una corsa estrema a tappe sui sentieri e sulle strade del Parco Nazionale del ...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
Durante la seconda guerra mondiale, tra il 28 ed il 29 marzo 1941 nelle acque a sud del Peloponneso,...