La Primula Palinuri - il fiore simbolo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
Il logo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
carrube

Il territorio del Parco Nazionale del CilentoLe aree protette del Parco Nazionale del CilentoI musei del Parco Nazionale del CilentoSiti Archeologici del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di DianoItinerari del Parco nazionale del CilentoFlora del Parco Nazionale del CilentoFauna del Parco Nazionale del CilentoFigli e ospiti illustri del CilentoStoria del Parco Nazionale del CilentoMiti e leggende del Parco nazionale del CilentoProdotti tipici del CilentoRicette del CilentoTradizioni del Parco Nazionale del Cilento

La misteriosa origine della Chiesa della Madonna della Potentissima

Acquavena, RoccagloriosaAcquavena, Roccagloriosa.— La leggenda riguarda la misteriosa origine della Chiesa della Madonna della Potentissima in Acquavena, frazione di Roccagloriosa. La chiesa sorge nell'omonima piazza al centro del paese e al davanti del cimitero. La sua origine così come l'ubicazione rimandano ad un prodigioso intervento divino.

Molto tempo fa, un pastore portando al pascolo i suoi buoi si accorse che questi scomparivano a poco a poco. Preoccupato, pensò che nel paese vi fosse un ladro di bestiame. Per giorni e giorni si mise alla ricerca del colpevole, ma senza risultati. Cionostante, non perdendosi d'animo, continuò le sue indagini nei paesi vicini, ma ogni tentativo fu vano. Intanto i buoi pastorecontinuavano a sparire. Il vecchio pastore, non potendo darsi una spiegazione accettabile, decise di tentare il tutto per tutto. Prese un gomitolo e ne legò un capo alla zampa di uno dei pochi buoi che gli erano rimasti. Dopo un po', alla fine di una lunga giornata, il bue si mise in cammino. Il pastore, seguendo il filo che si era srotolato, comincio ad inseguire l'animale da lontano per non farsi vedere. Dopo aver camminato per un lunghissimo tragitto, arrivò finalmente su di un piccolo spiazzale isolato. Qui trovò tutti i buoi smarriti che, tranquilli, pascolavano. A un certo punto, gli animali si riunirono in cerchio e si piegarono: sembrava quasi che pregassero. Si accorse che i loro sguardi erano tutti rivolti verso una quercia sul cui fusto appariva l'immagine della Madonna. Impressionato, il pastore corse a casa per raccontare l'accaduto. Il giorno seguente tutto il paese si mosse verso il luogo dell'apparizione. Di nuovo i buoi pregarono attorno all'immagine della Madonna. Fu così che tutti gli abitanti decisero di edificare in quel santo luogo una chiesa, nel cui corpo fu murato l'albero sul quale era apparsa l'effigie divina.

Un'altra leggenda offre una spiegazione diversa, ma altrettanto affascinante.

Ihttp://www.meteogiornale.it/images/reportages/maxi/1329_1_1.jpgn una fredda notte d'inverno, mentre in paese tutti dormivano una voce angelica fece visita agli uomini dal cuore puro. Una terribile bufera in quella stessa notte, raccontava la voce, si sarebbe abbattuta sul paese, ricropendo ogni cosa con una spessa coltre di neve; solo un luogo non sarebbe stato toccato dalla neve: lì doveva essere costruita una chiesa in devozione alla Madonna. Al risveglio ogni luogo era ricoperto di neve, solo su un piccolo spiazzale isolato non era nevicato: lì fu edificata la cappella.

Condividi questo articolo:

Prossimi eventi

0razio Lembo . 22 Novembre 2012
In occasione del Natale 2012 torna puntuale "Mercatoinfesta", Mostra Mercato di artigianato e di sap...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
La Sagra del Fagiolo fa emergere dal passato le antiche taverne e con esse i personaggi caratteristi...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
Lungo le vie del suggestivo centro storico di Perito, un unico e intenso profumo di pietanze tipiche...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
La Transmarathon è una corsa estrema a tappe sui sentieri e sulle strade del Parco Nazionale del ...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
Durante la seconda guerra mondiale, tra il 28 ed il 29 marzo 1941 nelle acque a sud del Peloponneso,...